Ecco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020

Ecco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 1Marche, ItaliaEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 2Argentina nord-orientaleEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 3Via della Seta, Asia CentraleEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 4Cadice, SpagnaEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 5Foresta Amazzonica-Ecco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 6Golfo del Quarnaro, CroaziaEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 7Lord Howe Island, Australia Ecco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 8Tōhoku, GiapponeEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 9Maine, USAEcco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020 - Foto 10Provincia del Guìzhōu, Cina
Ecco quali sono le 10 regioni del mondo da visitare nel 2020
Rating 2 Voti

La lista delle dieci regioni del mondo da visitare nel 2020, suggerita da Lonely Planet, può essere utile per progettare la prossima vacanza.
Più che delle semplici destinazioni, sono degli autentici viaggi che regalano esperienze uniche, soprattutto dal punto di vista naturalistico: vacanze diverse rispetto alle mete preferite dagli amanti del cioccolato.

1) Via della Seta, Asia Centrale. La regione della Via della Seta, nell’Asia centrale, è uno degli itinerari di viaggio più leggendari del mondo grazie alla sua importanza nella storia del commercio.

2) Marche, Italia. Dopo decenni in un ruolo un po’ defilato, sta arrivando il momento della riscossa delle Marche, poiché proprio 2020, Urbino, una delle sue città più suggestive, guiderà le celebrazioni per il 500° anniversario della morte del grande pittore rinascimentale Raffaello: l’occasione perfetta per partire alla scoperta di un territorio molto interessante sia dal punto di vista paesaggistico che culturale.

3) Tōhoku, Giappone. Dopo la devastazione subita dallo tsunami del 2011, questa regione è pronta per incantare i viaggiatori con i suoi paesaggi naturali, il patrimonio culturale, le feste tradizionali, la buona cucina. Un’alternativa valida all’hotel per appassionati di videogiochi, che aprirà a Osaka proprio nel 2020.

4) Maine, USA. Il 2020 è l’anno giusto per visitare lo stato più grande del New England, che celebrerà il bicentenario della sua istituzione.

5) Lord Howe Island, Australia. Situata nell’oceano a ben 600 km dalla costa australiana, quest’isola spettacolare dichiarata Patrimonio UNESCO è la meta perfetta per un’esperienza di puro relax per conoscere un ottimo esempio di gestione sostenibile del turismo, che ammette al massimo 400 visitatori, coinvolti una serie di progetti ecologici.

6) Provincia del Guìzhōu, Cina. Il Guìzhōu è una provincia in evoluzione, con un capoluogo, Guìyáng, molto vivace. Si tratta infatti di una città di oltre 4 milioni di abitanti (superiore per numero di residenti entro i confini urbani di Los Angeles, Roma o Berlino), che spicca in mezzo alle campagne della regione, dove resistono villaggi in legno quasi immutati da secoli, e alle suggestive montagne del Guìzhōu.

7) Provincia di Cadice, Spagna. Quest’area della Spagna meridionale si è guadagnata i riflettori grazie ai trionfi gastronomici fatti di stelle Michelin ad alcuni ristoranti e alla rinnovata cultura dello sherry, di cui è produttrice.

8) Argentina nord-orientale. Se ad attrarre non bastassero le famose Cataratas del Iguazú, una delle sette meraviglie naturali del mondo, c’è anche il Parque Nacional Iberá da visitare. Istituito nel 2018, è la dimostrazione che il recupero ambientale può avere un impatto positivo sulle comunità limitrofe.

9) Golfo del Quarnaro, Croazia. Zona della costa croata meno pubblicizzata rispetto alle mete turistiche più popolari come Dalmazia e Istria, si è costruita un nome negli ultimi dieci anni nell’ambito della cucina e della tutela ambientale. Oggi il Golfo del Quarnaro (Kvarner) è pronto a salire alla ribalta, con il suo principale centro urbano, la città portuale di Fiume (Rijeka), che assumerà il ruolo di Capitale europea della cultura nel 2020.

10) Foresta amazzonica, Brasile. La foresta amazzonica brasiliana è il mondo naturale nella sua forma più pura: nella giungla vivono animali e piante tra i più rari del mondo. Nel 2020, un viaggio accuratamente pianificato nella foresta più importante del pianeta fornirà supporto al turismo sostenibile, reso ancora più urgente a seguito dei terribili incendi scoppiati nel 2019.

 

Crediti fotografici: Lonely Planet