10 regole da seguire per una sana alimentazione
Rating 1 Voto

Con l’arrivo dell’autunno, e lasciato alle spalle il relax dell’estate, è tempo di fare bilanci e decidere il da farsi per rimettersi in forma. La palestra è un ottimo aiuto ma è un regime dietetico equilibrato che fa la differenza. Ecco 10 regole semplici ma essenziali da rispettare per una sana alimentazione.

1) Iniziare la giornata con una colazione ricca e nutriente: che sia dolce o salata, la colazione è il pasto più importante in quanto velocizza il metabolismo e iniziare la giornata con la giusta energia.

2) Rimanere idratati: bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno è indispensabile per poter eliminare dal corpo le tossine e le scorie. Se fate fatica a bere, provate questi suggerimenti.

3) Non acquistare cibi pronti: sebbene siano facili e comodi, i cibi già preparati contengono grassi e conservanti. Preparare la stessa ricetta con alimenti freschi non solo garantisce un minore introito di calorie ma anche una migliore qualità del pasto.

4) Mangiare più verdure: è una regola scontata questa ma le verdure sono alimenti preziosi grazie al minimo apporto calorico e a un alto quoziente di sazietà. Secondo gli esperti, per una sana alimentazione è necessario mangiare da 3 a 5 porzioni al giorno tra verdura e frutta.

5) Limitare o evitare del tutto i fast food: anche le alternative più salutari dei fast food, come le insalatone, nascondono fastidiose insidie. Fra tutte, la più comune è una quantità importante di grassi non sani e condimenti.

6) Ascoltare il proprio corpo: molto spesso, soprattutto durante una cena con amici, si tende a mangiare più del dovuto. Bisognerebbe invece iniziare a mangiare quando si ha fame e smettere non appena si avverte il senso di sazietà.

7) Mangiare snack salutari: durante i primi periodi in cui si segue una dieta si avvertono spesso i morsi della fame. Per placarli è sufficiente mangiare uno snack a basso contenuto calorico.

8) Non saltare i pasti: al contrario di quanto si possa credere, saltare un pasto non aiuta a riequilibrare la situazione dopo un pranzo abbondante o a dimagrire più in fretta. Al contrario, rallenta il metabolismo e aumenta lo stress, che porta a fare scelte alimentari sbagliate (per esempio cibo spazzatura).

9) Evitare le bibite gasate: le bibite gasate hanno un alto contenuto di zucchero. Consumandole si rischia di introdurre nel corpo un quantitativo di calorie maggiore rispetto a quello consentito.

10) Concedersi uno sgarro una volta ogni tanto: sebbene sia giusto osservare nel miglior modo possibile un regime alimentare ipocalorico, è altrettanto vero che non bisogna esagerare nella rigidità. Mangiare un piatto non previsto nella dieta una volta ogni tot settimane non compromette tutti gli sforzi precedenti, bensì rifornisce il serbatoio della motivazione. L’importante è rientrare nei ranghi a partire dal pasto successivo.