8 cibi da non scaldare mai

8 cibi da non scaldare mai - Foto 1Patate8 cibi da non scaldare mai - Foto 2Pollo8 cibi da non scaldare mai - Foto 3Funghi8 cibi da non scaldare mai - Foto 4Riso8 cibi da non scaldare mai - Foto 5Uova8 cibi da non scaldare mai - Foto 6Sedani8 cibi da non scaldare mai - Foto 7Barbabietole8 cibi da non scaldare mai - Foto 8Spinaci
8 cibi da non scaldare mai
Rating 29 Voti

A ognuno sarà capitato, almeno una volta, di preparare la cena in quantità maggiori in modo da potersi scaldare la parte rimanente per pranzo. Ma sapete che esistono 8 cibi da non scaldare mai per evitare danni alla salute? Ecco quali sono.

Patate: se le patate, dopo la cottura, non vengono consumate subito, è meglio riporle in frigorifero che farle intiepidire per evitare la formazione del botulino, un batterio molto dannoso per l’essere umano.

Pollo: il pollo è una delle carni più complicate da cuocere e conservare nella maniera giusta. Il consiglio migliore è quello di mangiarlo appena preparato in quanto, se raffreddato e poi riscaldato una seconda volta, la sua composizione proteica cambia e potrebbe causare qualche problema digestivo.

Funghi: i funghi sono da consumare al momento della preparazione in quanto, non appena vengono tagliati, le proteine si deteriorano subito e potrebbero favorire l’insorgere di disturbi allo stomaco.

Riso: nel caso del riso, bisogna prestare attenzione anche alla conservazione del prodotto prima di procedere alla cottura. Il riso crudo, infatti, può contenere batteri che sopravvivono al calore e che si moltiplicano, se viene riscaldato una seconda volta dopo la cottura.

Uova: sono ricchi di proteine ma se vengono riscaldate ulteriormente da cotte, il rischio di fastidi gastrici è molto probabile.

Sedano, barbabietole, spinaci: cos’hanno in comune questi tre alimenti? Contengono tutti nitrati che, quando i cibi sono riscaldati per una seconda volta, diventano cancerogeni.