Meno pizza e più pokè: il cibo a domicilio diventa sano
Rating 3 Voti

Se, per diversi anni, i piatti più richiesti sulle app di food delivery digitale sono stati il sushi, la cucina cinese e – ovviamente – l’immancabile pizza, negli ultimi mesi il cibo a domicilio è diventato sempre più sano, occupando un ruolo da protagonista.

A svelarlo è l’Osservatorio sui Food Trend di JustEat che, monitorando 10000 ristoranti sparsi in tutta Italia, ha riscontrato un netto aumento di ristoranti che offrono alla clientela cucina esclusivamente vegetariana (25%), healthy food (36%) e, soprattutto, locali che servono il pokè (ben + 280%). Questa nuova tendenza non è un segnale della sempre maggiore attenzione che gli italiani hanno verso la nutrizione, preferendo un regime dal bilancio energetico equilibrato e “amico della salute”.

Ma quali sono le città in cui le persone ordinano maggiormente cibo sano? In testa c’è Roma, in seconda posizione Milano, al terzo posto c’è Pescara e, al quarto, Torino. E ognuna di queste città ha delle preferenze particolari. Roma stravede per le vellutate, l‘avocado (molto apprezzato anche da Torino) e le insalate, mentre a Milano il piatto preferito è il pokè, seguito da quinoa e legumi. Infine, Pescara si contraddistingue per il suo amore verso il cavolo nero.