Diciassettenne inglese si nutre solo di patatine e diventa cieco
Rating 5 Voti

Nutrirsi di pochissimi alimenti, come risaputo, può portare scompensi di vitamine e causare problemi di salute. Una dimostrazione lampante dei danni provocati da un’alimentazione sbagliata è la vicenda di un diciassettenne inglese diventato cieco dopo aver mangiato per anni solo patatine e, poche volte, pane bianco.

Stando a quanto riportato dalla BBC, il ragazzo avrebbe iniziato a mangiare nient’altro che patatine dalla fine delle scuole elementari in quanto, secondo la dottoressa che l’ha visitato, avrebbe un’avversione verso la consistenza di quasi tutti i cibi.

Il risvolto più triste della storia, documentata sulla rivista specializzata Annals of Internal Medicine dai dottori del Bristol Eye Hospital, è che i danni alla vista dell’adolescente – ovvero diversi punti ciechi nella visione centrale – sono praticamente irreversibili e sarà molto difficile migliorare la situazione.

Il diciassettenne, dopo la somministrazione di integratori per colmare la carenza di vitamina B12, D, selenio e rame, inizierà un percorso con un dietologo e uno psicologo.