Guida Michelin 2020: a Milano tornano le tre stelle Michelin con Enrico Bartolini
Rating 1 Voto

Sale a undici l’elenco dei ristoranti tristellati della Guida Michelin 2020: atteso traguardo per lo chef Enrico Bartolini. È infatti il suo Mudec, a Milano, il nuovo locale italiano premiato con tre stelle dalla guida gastronomica più famosa al mondo presentata al Teatro municipale di Piacenza. Un traguardo per la città di Milano, che può fregiarsi di un’insegna a tre stelle dopo oltre 25 anni d’attesa (prima fu Gualtiero Marchesi).

La celebre guida (diretta in Italia da Sergio Lovrinovich e a livello internazionale da Gwendal Poullennec) festeggia la sua 65°edizione con l’assegnazione delle nuove stelle, che fanno salire a quota 374 i ristoranti stellati d’Italia, di cui 35 con due stelle e 328 con una stella.

Oltre all’ingresso tra i trestellati, Enrico Bartolini guadagna due stelle per il suo Glam a Venezia, insieme al ristorante La Madernessa di Michelangelo Mammoliti, nel cuneese.

Tra le novità che fanno rumore c’è la perdita di una stella a Casa Vissani di Baschi (Terni), ristorante di proprietà di Giancarlo Vissani, noto cuoco televisivo che rimane con una sola stella; sono 13 in tutto i locali italiani che escono dalla guida avendo perso la stella.

Ecco tutte le novità della Guida Michelin 2020:

Tre stelle

Enrico Bartolini al Mudec, Milano
St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina, San Cassiano (BZ)
Piazza Duomo, Alba (CN)
Le Calandre, Rubano (PD)
Da Vittorio, Brusaporto (BG)
Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio (MN)
Osteria Francescana, Modena
Uliassi, Senigallia (AN)
Enoteca Pinchiorri, Firenze
La Pergola, Roma
Reale, Castel di Sangro (AQ)

I nuovi due stelle

Glam, Venezia
La Madernassa, Guarene (CN)

I nuovi una stella

DaGorini, San Piero in Bagno di Romagna (FC)
Iacobucci, Castelmaggiore (BO)
Apostelstube, Bressanone (BZ)
Condividere, Torino
Impronte, Bergamo
L’Aria, Blevio (CO)
Villa Naj, Stradella (PV)
L’Alchimia, Milano
It Milano, Milano
Storie d’amore, Borgoricco (PD)
L’Asinello, Castelnuovo Berardenga (SI)
Santa Elisabetta, Firenze
Gucci Osteria, Firenze
Virtuoso, Scarperia-Lucignano (FI)
Lunasia, Viareggio (MS)
Il Parco di Villa Grey, Forte dei Marmi (MS)
Petit Royal, Courmayeur (AO)
Glicine, Amalfi (SA)
Monzù, Capri (NA)
La Tuga, Ischia (NA)
George Restaurant, Napoli
Il Flauto di Pan, Ravello (SA)
Josè Restaurant, Torre del Greco (NA)
Idylio, Roma
Atelier, Domodossola (VB)
Fre, Monforte d’Alba (CN)
Casamatta, Manduria (TA)
Memorie di Felix Lo Basso, Trani (BAT)
Otto Geleng, Taormina (ME)
Zash, Riposto (CT)

I premi speciali

Giovane Chef: Davide Puleio, Alchimia, Milano

Chef Mentor: Gennaro Esposito, Torre del Saracino, Vico Equense (NA)

Servizio di sala: Sara Orlando, Locanda di Orta, Orta San Giulio (NO)

Passion for Wine: Rino Billia, Le Petit Restaurant, Cogne (AO)

 

Scopri anche la classifica di Tripadvisor dei 10 migliori ristoranti gourmet italiani.