Latte di cammello, ecco i benefici di questo nuovo trend
Rating 2 Voti

Se è vero che ogni prodotto ha un periodo di boom, si può dire che questo sia il momento di gloria del latte di cammello. Da quando una sala da tè scozzese ha deciso di introdurre il cappuccino con questo latte particolare, è scoppiata una vera e propria mania. Quali benefici può avere l’organismo assumendo il latte di cammello? Ve li elenchiamo qui sotto:

1) È molto nutriente: il latte di cammello ha la stessa quantità di proteine e calorie del latte vaccino ma, a differenza di quest’ultimo, ha meno grassi saturi e più vitamine e minerali.

2) Aiuta a regolare il livello di zuccheri nel sangue e combatte l’insulino-resistenza: questa bevanda contiene delle proteine simili all’insulina che aiutano a regolare il livello di zuccheri nel sangue e può essere usato come integrazione nel trattamento del diabete di tipo 1 e 2.

3) Consigliato per chi soffre di intolleranza: il latte di cammello ha una percentuale di lattosio di molto inferiore rispetto al latte di mucca ed è tollerabile anche da coloro che soffrono di intolleranza al lattosio.

4) Migliora le difese immunitarie: grazie al suo apporto di lactoferrina, immunoglobine e proteine, la bevanda migliora la funzionalità del sistema immunitario.

5) È l’ideale sostituto di qualsiasi tipo di latte: oltre a essere bevuto in un classico bicchiere può essere impiegato nel cappuccino, nel tè, nella preparazione di prodotti da forno, negli smoothies e così via. L’unico problema è che, sfortunatamente, non è molto reperibile sul mercato.