Milano diventa la città della pizza (per due giorni)

Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 1Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 2Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 3Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 4Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 5Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 6Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 7Milano diventa la città della pizza (per due giorni) - Foto 8
Milano diventa la città della pizza (per due giorni)
Rating 7 Voti

Per la prima volta, Milano diventa “la città della pizza“. La manifestazione, che si è svolta per tre anni a Roma, approda nel capoluogo lombardo per un weekend all’insegna del piatto più amato del mondo e dagli italiani, che lo mangerebbero prima di una missione spaziale.

A Milano sabato 26 e domenica 27 ottobre, la Fabbrica Orobia (via Orobia, 15) ospita l’evento che celebra la pizza puntando sul tema dell’avanguardia, declinata attraverso la visione dei maestri pizzaioli italiani di nuova generazione.

La manifestazione è a ingresso gratuito, propone laboratori  per grandi e piccoli e, soprattutto, permette ai visitatori di scoprire i segreti dei maestri pizzaioli e di degustare le loro creazioni.
Ci saranno, infatti, oltre 30 tra i migliori pizzaioli italiani in azione, suddivisi in otto postazioni (temporary pizzerie) per rappresentare tutte le diverse scuole stilistiche dello Stivale, e quindi la pizza “Napoletana”, “All’italiana”, “A degustazione”, “Al taglio” e “Fritta”.
Ogni pizzaiolo proporrà un menu composto da tre diversi tipi di pizza: una tra le due classiche, margherita o marinara, un proprio cavallo di battaglia e una pizza d’avanguardia.

Scopri 15 modi per preparare e gustare la pizza.