Tutti i buoni motivi per mangiare mandorle
Rating 7 Voti

Le mandorle, in quanto frutta secca, rientrano spesso tra i cibi consigliati per fare il pieno di potassio e per rafforzare le difese immunitarie. Che facciano bene, insomma, è fuori discussione, ma meritano di essere conosciute del dettaglio: sono infatti ricche di proprietà benefiche. L’importante? Non superare la dose consigliata di 30-40 grammi al giorno.

Ecco i tanti motivi per cui fa bene mangiare le mandorle:

1) Fibre, vitamine e sali minerali. Le mandorle sono ricche di fibre e apportano anche una buona quantità di potassio e di calcio. Contengono, inoltre, vitamine del gruppo B, in particolare riboflavina o vitamina B2, essenziali per l’integrità della pelle e delle mucose, e specialmente per la cornea.

2) Antiossidanti. Grazie al loro contenuto di vitamina E, quercetina, manganese e zinco, le mandorle sono degli alimenti utili per svolgere azione antiossidante e rafforzare il sistema immunitario.

3) Ricostituenti. Essendo una fonte di proteine, le mandorle sono un alimento riparatore e tonificante, particolarmentre indicato per bambini, adolescenti e per gli atleti. Per di più, sono particolarmente raccomandati anche per incrementare le prestazioni cerebrali: poiché contengono acidi grassi insaturi e fosforo, aiutano a prevenire scarse prestazioni intellettuali, perdite di memoria e sbalzi d’umore improvvisi.

4) Alleato per le donne incinte. Le mandorle sono così ricche di proteine ​​e minerali (come calcio e magnesio) da essere particolarmente benefiche la gravidanza; dopo il parto, stimolano anche la produzione del latte materno (sono quindi alimenti galattogenici).

5) Super latte alternativo. Dettaglio non da poco, per gli intolleranti ai latticini, il latte di mandorle è un’alternativa ottima, infatti fornisce calcio, magnesio e fosforo (elementi empre utili per la rigenerazione di ossa e denti).

6) Nemiche del colesterolo. Le mandorle sono alimenti costituiti da proteine e acidi grassi insaturi, cioè i grassi “sani”: proprio loro giocano un ruolo importante nella riduzione del colesterolo cattivo (LDL) e nell’aumento della produzione dell’HDL, cioè il colesterolo “buono”.

7) Alleate del cuore. Sempre grazie alla loro composizione di grassi insaturi, le mandorle aiiutano a prevenire le malattie cardiovascolari tenendo sotto controllo il colesterolo “cattivo” e contribuiscono a conservare in buono stato il sistema cardio circolarorio. Inoltre,riducono i livelli di proteina C reattiva nel sangue, un marker di infiammazione direttamente correlato al rischio di malattie cardiache.

Scopri 15 ricette di dolci a base di mandorle.