Pancia piatta, 19 consigli per ritrovare la forma perfetta
Rating 21 Voti

Se le vacanze estive sono il periodo in cui è più facile lasciarsi andare a tavola, l’arrivo imminente dell’autunno è il momento ideale per togliere un paio di chili di troppo. Qui di seguito trovate 19 suggerimenti da seguire per avere la pancia piatta e tornare in perfetta forma.

1) Evitare i cibi con acidi grassi trans: gli acidi grassi trans, chiamati anche grassi trans, sono tra i maggiori responsabili del deposito di tessuto adiposo addominale e si trovano generalmente nella margarina e nei cibi preconfezionati. Evitarli non solo elimina l’adipe ma allontana anche i rischi di malattie cardiovascolari.

2) Mangiare tante fibre: le fibre solubili assumono la consistenza di un gel quando vengono ingerite, in modo che il cibo transiti lentamente nel tubo digerente e ci si senta sazi. Non solo: le fibre aiutano a eliminare il grasso addominale.

3) Non esagerare con l’alcol: consumare troppi alcolici porta non solo a un maggiore gonfiore addominale (nel caso della birra) ma anche a un aumento di peso. Durante un regime alimentare ipocalorico è consigliabile astenersi completamente dal bere o rimanere entro i limiti consentiti.

4) Ridurre lo stress: sebbene la vita quotidiana sia tutt’altro che rilassante, riuscire a gestire ed eliminare lo stress, magari con lo yoga o facendo ginnastica, è fondamentale per avere la pancia piatta. L’eccessiva tensione innalza la produzione del cortisolo, l’ormone dello stress che determina l’aumento del grasso corporeo.

5) Adottare un regime alimentare ricco di proteine: scegliere cibi come pesce, legumi e carne magra è una scelta vincente per chi vuole perdere peso. Le proteine di questi cibi sono indispensabili per alzare il metabolismo e conservare la massa muscolare durante il dimagrimento.

6) Fare sport aerobici: l’attività aerobica, detta comunemente anche cardio, aiuta a bruciare le calorie. Per aumentarne l’efficacia, si consiglia di alternare sessioni a bassa intensità e allenamenti ad alta intensità. Il risultato, se si è costanti, sarà una perdita di centimetri nel girovita.

7) Limitare il consumo di cibi pieni di zuccheri: l’assunzione di troppi cibi ricchi di zuccheri non solo fa aumentare di peso ma porta anche allo sviluppo di malattie croniche come problemi cardiaci e diabete di tipo 2.

8) Preferire i carboidrati di tipo integrale: i carboidrati raffinati come la pasta e il pane rischiano di essere dannosi per il corpo a causa dell’indice glicemico alto, che fa trasformare lo zucchero in grasso. Al contrario, pasta e pane integrale, ma anche cereali come quinoa e farro, favoriscono la perdita di peso e l’abbassamento dei trigliceridi.

9) Fare allenamenti coi pesi: se il cardio è indispensabile per bruciare calorie, l’allenamento coi pesi riduce il grasso addominale e favorisce l’incremento della massa muscolare. Per un dimagrimento ottimale si consiglia di abbinare entrambe le attività fisiche.

10) Utilizzare l’olio di cocco: come tutti i grassi anche l’olio di cocco è molto calorico. Tuttavia, sostituire l’olio e il burro abituali con l’olio di cocco è utile per ridurre il grasso addominale e alzare il metabolismo. La dose giornaliera non deve superare però i 30 ml al giorno.

11) Dormire bene e a lungo: fare un ottimo sonno ristoratore aiuta a mantenere la linea grazie alla giusta produzione della leptina, l’ormone che inibisce l’appetito.

12) Evitare le bevande zuccherate: le bevande zuccherate possono essere molto pericolose, più dei cibi zuccherini, in quanto incentivano la formazione di grasso nel fegato. Per perdere il grasso addominale è necessario eliminare queste bibite del tutto.

13) Monitorare i pasti e l’attività fisica: per capire se si sta seguendo un buon programma di dimagrimento è consigliabile tenere un diario alimentare e registrare gli allenamenti.

14) Non bere più i succhi di frutta: nonostante contengano minerali e vitamine, i succhi di frutta sono bevande zuccherate, quindi devono essere eliminate. Si possono sostituire con l’acqua o tè senza zucchero.

15) Mangiare pesce grasso ogni settimana: i pesci come lo sgombro e il salmone hanno un alto valore proteico e contengono omega-3, i grassi sani che fanno bene alla salute.

16) Usare l’aceto di mele: l’aceto di mele riduce il livello di zuccheri nel sangue e favorisce la perdita di grasso e peso. Attenzione, però, a consumarlo solo diluito con acqua: in caso contrario, potrebbe corrodere lo smalto dei denti.

17) Bere tè verde: il tè verde contiene le catechine, delle sostanze che aumentano il metabolismo. Tuttavia, la bevanda sarebbe efficiente solo se combinata a un regime ipocalorico e attività fisica.

18) Assumere probiotici: se si assumono i probiotici si può riscontrare una migliore digestione e un giusto bilanciamento batterico nell’intestino. Quest’ultimo può incentivare la perdita di grasso.

19) Cambiare stile di vita e scelte alimentari: per ottenere la pancia piatta e perdere i chili di troppo occorre essere disposti a non adagiarsi più su uno stile di vita sedentario e alimenti precotti pronti in qualche minuto. Occorre invece diventare più attivi e acquistare cibi salutari da preparare con ricette gustose ma light.