Le piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica

Le piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 1AlloroLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 2PrezzemoloLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 3ZafferanoLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 4OriganoLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 5Peperoncini, paprika, curry Le piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 6salsa di soiaLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 7basilicoLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 8curcumaLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 9CardamomoLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 10Noce moscataLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 11DragoncelloLe piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica - Foto 12Zenzero
Le piante aromatiche per una cucina super saporita e iposodica
Rating 5 Voti

Si fa in fretta a dire dieta iposodica, ma il timore comune è che senza sale i piatti possano essere meno gustosi. A venirci in aiuto ci pensa la natura, che offre un’ampia varietà di piante aromatiche che non solo possono insaporire i cibi facendo a meno del sale, ma addirittura possono perfino esaltarne il gusto.
Ecco le 10 migliori piante aromatiche per piatti iposodici super saporiti.

1) Alloro, origano, timo. Le piante dell’orto sono ingredienti indispensabili per una cucina saportita: sia fresche che secche sono ottime per creare oli aromatizzati.

2) Basilico e prezzemolo. Come le precedenti, queste piante facilmente reperibili sono perfette per tanti piatti, dai primi ai secondi di carne o di pesce.

3) Dragoncello. Conosciuto anche come estragone, il dragoncello è un esaltatore universale dei sapori: fresco o secco, sta bene con carni bianche, verdure, minestre e insalate.

4) Peperoncino, paprica, curry. Tutti e tre hanno sapori forti e piccanti, tali da non far rimpiangere la mancanza (o la scarsa quantità) di sale nei piatti.

5) Salsa di soia. Tipica della cucina asiatica, può essere usata anche per piatti italiani, specie di carne, e ha anche proprietà digestive che aiutano il metabolismo. Va però consumata con moderazione.

6) Cardamomo. Particolarmente aromatico, il cardamomo nella cucina orientale viene usato nel riso, nei salumi e perfino nel caffè, ma va bene anche nei primi piatti italiani come sostituto del sale.

7) Curcuma. Questa radice, che è anche l’ingrediente principale del curry, ha molte proprietà benefiche, tra cui quelle antisettiche e toniche.

8) Noce moscata. La spezia perfetta per polpettoni e piatti di carne, verdure e patate (in tutti modi, in primis in versione purè).

9) Zafferano. È un ingrediente, anzi, una spezia antichissima, che dall’Oriente è entrato a pieno titolo anche nella cucina italiana, dando origine a piatti speciali come il risotto giallo o alla milanese.

10) Zenzero. Non solo ha funzione depurative, ma in cucina è un valido sostituto del sale, soprattutto nelle insalate.